Pulizia Denti Roma

Nella cura della propria igiene orale utilizzare quotidianamente e in modo corretto lo spazzolino, il filo interdentale e un colluttorio adatto alle proprie esigenze spesso non è sufficiente a garantire la totale rimozione di tartaro e placca dalla dentatura. Proprio per questo, è importante rivolgersi periodicamente ad un Dentista Roma per effettuare una Pulizia Denti Roma.

Pulizia Denti Roma: cos’è?

La cura quotidiana della propria igiene orale svolta a casa attraverso l’uso dello spazzolino, di un buon colluttorio e del filo interdentale si limita a rimuovere i residui di cibo e i batteri depositati sulla dentatura durante la giornata.

La Pulizia Denti Roma professionale è un trattamento odontoiatrico che consente di mantenere sana la dentatura naturale e di rimuovere tartaro e placca, in modo da prevenire eventuali patologie dannose e dolorose come le carie e le malattie delle gengive (ad es. la parodontite).

È una procedura dentistica per la quale è necessario rivolgersi ad uno Studio Dentistico Roma, meglio se periodicamente: fissare un appuntamento con il proprio dentista per sottoporsi alla procedura di Pulizia Denti Roma almeno ogni sei mesi è importante per mantenere nel tempo gli effetti del lavoro del dentista e, di conseguenza, anche per evitare di spendere altri soldi in futuro per problemi più gravi.

La Pulizia Denti Roma è di per sé una procedura abbastanza semplice, poco invasiva e poco dolorosa che spesso non richiede anestesia. A volte invece può essere necessaria un’anestesia locale a seconda della sensibilità dentale del singolo paziente. Allo stesso tempo, è però estremamente importante ed efficace per mantenere i denti in piena salute ed evitare complicazioni in futuro.

Pulizia Denti Roma: ogni quanto va fatta?

Sottoporsi ad una Pulizia Denti Roma professionale fissando sedute periodiche e frequenti con il proprio Dentista Roma di fiducia è sicuramente un vantaggio: permetterà di sentire sempre meno dolore o fastidio durante il trattamento, in quanto di volta in volta ci sarà meno da pulire.

Nella maggior parte dei casi, è il dentista a consigliare la frequenza delle sedute, in base al singolo paziente, alle sue caratteristiche personali (malattie delle gengive/denti storti ecc.) e alla tendenza di quest’ultimo ad accumulare placca e tartaro sulla dentatura.

Di norma, quando nel paziente non sussistono particolari problemi come la parodontite (malattia delle gengive), è importante effettuare una pulizia professionale almeno ogni sei mesi.

In base alla diagnosi effettuata dallo Studio Dentistico Roma, la Pulizia Denti Roma potrebbe prevedere una o più sedute di trattamento, che in genere durano dai 30 ai 60 minuti.

Pulizia Denti Roma: come funziona?

La zona posteriore degli incisivi inferiori è solitamente la zona più difficile da pulire correttamente da soli, infatti è l’area dentale dove la placca si accumula più rapidamente. La placca dentale è una patina morbida facilmente rimovibile che, se non eliminata rapidamente con lo spazzolino, può trasformarsi presto in tartaro. Il tartaro è un problema per la salute dentale: è molto più duro della placca e, per rimuoverlo correttamente, bisogna ricorrere necessariamente agli strumenti professionali in dotazione ad un Dentista Roma.

Per riuscire a rimuovere tutti i residui di tartaro e placca, ogni sessione di Pulizia Denti prevede vari passaggi e “fasi” di pulizia.

Fasi della Pulizia Denti Roma

La prima fase di Pulizia Denti Roma si concentra sull’eliminazione dei depositi di placca e sulla rimozione del tartaro attraverso vari strumenti dentistici specifici che agiscono sia sulla parte dei denti esposta (strumenti a ultrasuoni) sia nella zona sottogengivale (strumenti manuali).

Vengono prima usati particolari strumenti a ultrasuoni che, emettendo vibrazioni, riescono a rompere i frammenti più duri di tartaro e ad eliminare i batteri della placca: lo strumento vibra ad altissima frequenza e, contemporaneamente, spruzza acqua nebulizzata che aiuta a mantenere pulita la zona trattata, lavando via i residui.

Successivamente, si passa al perfezionamento della pulizia attraverso l’uso di strumenti manuali d’acciaio (che non vibrano) detti “curette”, che permettono di raggiungere in ogni punto il tartaro sottogengivale e di rimuoverlo completamente, minimizzando i rischi futuri.

A volte può essere necessaria una seconda fase di Pulizia Denti, dopo quella di rimozione di placca e tartaro, che prevede anche l’eliminazione di eventuali macchie dentali e la lucidatura finale dei denti: questa fase è utile sia per rimuovere le macchie superficiali dello smalto dei denti, sia per rendere la superficie dei denti uniforme.

In questa seconda fase, attraverso l’applicazione di una specifica pasta abrasiva e l’utilizzo di uno spazzolino che agisce sulla superficie dello smalto dentale, si procede alla rimozione di eventuali macchie di caffè, fumo o altro per ripristinare il bianco originale dei denti e giungere quindi ad uno Sbiancamento Denti Roma. La lucidatura dei denti aiuta ad eliminare le piccole imperfezioni dentali, a pareggiare le zone irregolari sulla superficie dentale e a proteggere i denti da un successivo accumulo di placca.

Pulizia Denti Roma: quanto costa?

I prezzi di una Pulizia Denti Roma sono variabili. Il costo finale può variare infatti a seconda delle tecniche utilizzate, della tipologia di trattamento (può essere per esempio incluso anche lo sbiancamento dentale e/o una cura specifica per le gengive) e soprattutto, in base alle condizioni di igiene orale del paziente.

Per questo motivo stabilire un prezzo unico e universale per la Pulizia Denti Roma è piuttosto difficile. Ad ogni modo, si può dire che un trattamento di pulizia rientra in una fascia di prezzo tra i 40 euro e i 100 euro: un trattamento “normale” e “basico” (sopra gengivale), per pazienti che non presentano particolari problemi pregressi, ha un costo di circa 60 euro.

Vantaggi Pulizia Denti Roma

Sottoporsi periodicamente ad un trattamento di Pulizia Denti Roma professionale può rivelarsi estremamente vantaggioso almeno per due motivi: permette di prevenire numerose malattie dentali e gengivali e assicura ai denti uno stato di salute anche nel lungo termine. Oltre infatti a prevenire numerose malattie che colpiscono denti e gengive, la pulizia dentale professionale comporta diversi vantaggi anche a lungo termine.

Un trattamento di pulizia professionale periodico è importante perché:

  • Consente di rimuovere completamente placca e tartaro, sia sulla superficie dello smalto dei denti, che tra gli spazi interdentali e nella zona al di sotto delle gengive: la pulizia dentale professionale non si limita ad eliminare le incrostazioni di tartaro dalla superficie dei denti, permette anche di andare in profondità.
  • Aiuta a prevenire la formazione di carie, parodontiti (piorrea), gengiviti, pulpiti, contrastando le infiammazioni gengivali.
  • Rende più lucida la dentatura, sbiancando i denti ingialliti ed eliminando eventuali macchie di caffeina e/o nicotina: una Pulizia Denti Roma professionale ridona lucentezza ai denti e ne riduce l’ingiallimento dovuto a vari fattori, permettendo di sfoggiare sempre un sorriso smagliante.
  • Rende i denti più robusti e forti e nel prevenire la retrazione gengivale: denti rinforzati e più robusti e gengive in salute, a loro volta, consentono di scongiurare la perdita prematura di un dente dovuta, spesso, alla retrazione gengivale.
  • È un rimedio efficace anche contro l’alitosi, che ha come cause principali soprattutto l’insorgenza di carie e problemi gengivali.
  • Pulisce in profondità, intervenendo anche tra gli spazi subgengivali che sono spesso molto difficili da raggiungere con un normale spazzolino o con il filo interdentale.

Effettuare una Pulizia Denti corretta a casa

Per riuscire a mantenere nel lungo periodo i benefici e vantaggi offerti dalla Pulizia Denti, occorre seguire con attenzione le regole generali per ottenere una cura della propria igiene orale ottimale anche in casa. Seguendo le raccomandazioni del tuo Dentista Roma di fiducia, i tuoi denti potranno rimanere sani e splendenti più a lungo!

Consigli per una corretta Pulizia Denti Roma

Per pulire efficacemente i denti ogni giorno, come abbiamo visto, non basta spazzolare i denti almeno 3 volte al giorno e dopo ogni pasto, ma occorre prestare particolare attenzione anche ai vari prodotti e agli strumenti da utilizzare.

Innanzitutto, per una corretta igiene orale quotidiana è importante spazzolare i denti seguendo una tecnica di spazzolatura specifica, consigliata principalmente agli adulti e ritenuta la più efficiente: la tecnica di Bass modificata. Questa tecnica prevede: una rotazione dello spazzolino che parte dalla gengiva e va verso i denti per allontanare la placca in modo corretto; un movimento rettilineo dall’interno verso l’esterno della bocca per la pulizia delle superfici interne dei denti anteriori; infine un movimento di “vai e vieni” per la corretta pulizia delle superfici masticatorie dei denti posteriori.

È molto importante, inoltre, non esercitare una pressione eccessiva durante l’uso dello spazzolino. L’abitudine di molte persone di pulire i denti con movimenti energici orizzontali è potenzialmente molto dannosa perché si possono arrecare danni alla gengiva (che tenderà a ritirarsi) e perfino al dente (che diventerà eccessivamente sensibile).

Bisogna poi considerare lo “stato di salute” del proprio spazzolino: lo spazzolino da denti va tassativamente sostituito quando le setole non sono più dritte e si deformano verso l’esterno. Secondo l’ANDI, l’Associazione Nazionale Dentisti Italiani, lo spazzolino andrebbe cambiato massimo ogni 2 mesi circa, meglio se ogni 30 giorni. Il deterioramento delle setole comporta una progressiva inefficacia nella rimozione della placca, rendendole più taglienti e quindi potenzialmente dannose per le gengive, che potrebbero sanguinare.

 

Il filo interdentale è molto importante nella cura della propria igiene orale, ma purtroppo è ancora poco considerato. Addirittura molti pazienti provano una avversione verso l’uso di questo strumento, mentre per usarlo in modo corretto bisogna solo imparare la tecnica giusta. Soprattutto se sei alle prime armi nell’utilizzo del filo interdentale, è sempre meglio rivolgerti al tuo Studio Odontoiatrico Roma di fiducia per sapere quale sia il filo interdentale giusto da acquistare e la corretta tecnica di utilizzo.

Infine, senza dimenticare l’esigenza di utilizzare un dentifricio adatto alle proprie esigenze e della scelta di spazzolini adeguati, ricordiamo l’importanza di utilizzare altri due strumenti molto efficaci per una ottimale pulizia quotidiana dei denti: lo scovolino interdentale e il puliscilingua.

Lo scovolino interdentale, come il filo, è uno strumento particolarmente utile per la pulizia degli spazi difficilmente raggiungibili con il semplice spazzolino, soprattutto laddove una gengiva ritirata o dei denti storti hanno aumentato lo spazio tra gengive e denti. È uno strumento da impiegare compiendo vari movimenti orizzontali (avanti e indietro) tra un dente e l’altro. Come per la scelta di un filo interdentale adeguato alle proprie esigenze, sarà il dentista, dopo aver effettuato una Pulizia Denti, a consigliare al paziente lo scovolino più adatto alle sue specifiche caratteristiche anatomiche.

Anche effettuare una pulizia corretta della lingua è un’azione da molti sottovalutata. Tuttavia, la conformazione ruvida della lingua rappresenta l’ambiente ideale per la proliferazione dei batteri: i residui dei cibi e delle bevande ingeriti durante la giornata lasciano una patina batterica sulla superficie della lingua che può causare vari problemi, come l’alitosi e la diminuzione del senso del gusto.

Per evitare di incappare in questi problemi e di trovarci in spiacevoli situazioni a causa dell’alito cattivo e della scarsa igiene orale, è necessario pulire la lingua correttamente o con lo spazzolino da denti oppure con appositi strumenti di pulizia della lingua, detti proprio “puliscilingua”. La cosa più importante è raggiungere la parte più posteriore della lingua poiché è l’area linguale che trattiene maggiormente la patina batterica. È fondamentale poi effettuare uno spazzolamento sempre dall’interno verso l’esterno e mai viceversa, risciacquando di continuo il puliscilingua per eliminare i batteri rimossi.

Ultimi ma non per importanza sono i collutori ed i dentifrici. I colluttori sono utili sia per la semplice igiene orale sia per situazioni che richiedono terapie orali. Quest’ultimo tipo di collutorio, che contiene principi attivi utili, viene prescritto dal Dentista Roma in caso di infiammazione gengivale e/o come trattamento postoperatorio. Infine, tutti i dentifrici sono composti da detergenti, aromatizzanti, coloranti e agenti abrasivi. Il dentifricio non deve mai essere troppo abrasivo perché altrimenti potrebbe provocare danni, piuttosto che prevenirli (cosa che a volte avviene in concomitanza con l’uso di uno spazzolino troppo duro o a causa di una eccessiva pressione mentre ci si lava); inoltre deve avere un buon sapore e non irritare le mucose.